venerdì 8 settembre 2017

Non è che sei veramente cambiata?

Sì, ho una domanda aperta. Si tratta di quei quesiti provocatori che vogliono farti ragionare su te stessa. Ed eccomi qui, allora. Arrivo da un weekend intenso e complesso, dove tutto è ruotato attorno alla mia Principessa, che ha compiuto 3 anni. Ho dato il massimo per vederla felice e fare in modo che quel momento fosse tutto suo. Sono contenta perché credo d’esserci riuscita, nella misura in cui i suoi occhi non hanno smesso di splendere nemmeno per un secondo. Passa qualche giorno ed ecco che mi ritrovo davanti alla mia psicoterapeuta. Le dico di non riuscire a spiegarmi una serie di cose, specialmente il significato di alcuni sguardi. Lei mi fa, tranquilla: “Non è che certi occhi possano aver visto qualcosa di nuovo, e diverso, in te?”. So già che la risposta è sì. So già che dovrò riflettere a lungo per comprendere cosa c’è di realmente diverso in me. Ma una cosa è certa: so che sto cambiando e quello che inizio a provare mi piace davvero…

Yes, there’s an opened question in my head. It’s one of those challenging questions that make you examine yourself in deep. I came from an intense and complicated weekend, where everything was made for my little Princess, that turned 3. I made my best to see and made her happy. I think I did it, especially for the wonderful light I’ve constantly seen in her eyes. Some days after, I went at my psychologist studio. I told her I wasn’t able to understand some signs, especially some gazes. She simply told me: “Are you sure that those eyes couldn’t have seen something different in you?”. I know that the answer is “yes”. And I know I’ll reflect a long time to completely understand what’s really different in me. But one thing is sure: I’m changing and what I’m feeling is really good…

T-shirt, pants and sneakers: Nike
Shoulder bag: Gabs

MUSIC: Non Me Ne Frega Niente, Levante
INSPIRATION: Only I can change my life. No one can do it for me (C. Burnett)

Nessun commento:

Posta un commento