mercoledì 8 febbraio 2017

Solo un minuto

A volte basta davvero poco per capire cosa proviamo. Le sensazioni si palesano con una velocità incredibile se il sentimento che le accompagna è davvero forte. Ultimamente mi è capitato spesso di non essere in grado di trattenere un pensiero: questo non si è palesato tanto nelle parole, quanto piuttosto sul viso. Avete presente il movimento riflesso del ginocchio? Tu percuoti una zona sotto lo stesso con un piccolo martello e la gamba si estende immediatamente, senza darti il tempo di percepire e sentire il movimento stesso. Per certi stimoli è uguale: la faccia li ricalca, quasi involontariamente, e tu li vedi lì, chiari come il sole, veri come la vita…

Sometimes you just need few messages to understand the feelings. Sensations become clear so quickly when the feeling behind them is strong enough. I’ve recently experimented this thing: my thoughts become clear on my face rather than in my words. Do you know the knees reflex? If a specific zone below it is hit with a small hammer, the leg immediately stretches out, without giving you the time to realize it. For some stirrings is exactly the same: your face reveals them, almost accidentally, and you can feel them, bright as the sun, true as your life…

Jeordie’s sweater
Diesel joggjeans
Hogan ankle boots

MUSIC: Via Le Mani Dagli Occhi, Negramaro
INSPIRATION: Never apologize for what you feel. It’s like saying sorry for being real (Unknown)

Nessun commento:

Posta un commento