giovedì 19 gennaio 2017

Challenges

Oggi parliamo di stimoli, di nuovi inizi. Mi sono alzata con un rinnovato buonumore, specialmente perché una mia sfida l’ho già vinta. Da sempre penso che comportarsi bene sia una cosa che dobbiamo soprattutto a noi stessi, non agli altri. Chi s’impegna, chi si sacrifica e mette tutto sé stesso nelle cose che fa può non ottenere tutto subito, ma con il tempo raccoglierà i frutti di quel lavoro. Chi si comporta correttamente non correrà mai il rischio d’inciampare nelle proprie bugie. Chi riesce a brillare di luce propria non sentirà mai l’esigenza di andare ad oscurare gli altri. Chi è soddisfatto di ciò che ha non ha bisogno di sbandierarlo, perché vivere quella vita è già la celebrazione più grande della propria ricchezza. Quindi, per il 2017 voglio solo alzare l’asticella un po’ di più e puntare a superare i miei limiti. E poi? Beh, poi viene tutto il resto. Ma tutto il resto è noia… 

Today I’m here to talk about challenges and new beginnings. I woke up with a renovated, good mood, especially because I’ve already won once. I’m always thinking about the fact that you have to be fair for you more than for the others. People that do their best, scarifying themselves and putting a lot of effort in their work, have to wait, but sooner of later they will enjoy the fruits of their labor. Who is fair won’t run the risk of stumbling upon lies. Who shines on its own won’t need to overshadow other people. Who’s satisfied with its own life doesn’t find necessary flaunting, because its life is already the greatest celebration. So, for this 2017 I want to set a higher bar and go beyond my limits. And then? Well, then comes the rest. But the rest is boredom... 

Sun68 sweater
Diesel jeans
Hogan Rebel sneakers
Prada bag
Colmar winter coat
Twin-Set beanie
Burberry scarf

MUSIC: Vanità, Giorgia
INSPIRATION: Anonymity breeds meanness (Sam Altman)

Nessun commento:

Posta un commento