lunedì 18 aprile 2016

Parents' garden

Il giardino dei miei genitori è, ancora oggi che vivo in un’altra casa, il mio rifugio preferito. Là, immersa nella quiete del luogo e nel profumo dei fiori, mi sento davvero libera e serena, al riparo da tutto. I giorni appena passati sono stati molto faticosi, sia dal punto di vista fisico (avevo un forte mal di gola che non passava), sia da un punto di vista umano. Tuttavia, l’ennesima sera che sono andata a prendere Vera dai miei genitori con cuore e testa un po’ pesanti mi sono fermata qualche istante in giardino: è bastato sentire il profumo dell’erba, ammirare i colori della primavera e, come d’incanto, le preoccupazioni sono svanite. E quando sono entrata in casa, dove la mia piccola mi aspettava con quel che rimaneva di un piccolo fiore, ho capito che le cose belle della vita sono proprio queste!

My parents’ garden, even today that I live in another place, is still my favorite shelter. There, deep in the stillness of the place and in the flowers perfume, I feel free and peaceful, and safe. Last days were hard, both from a physical point of view (I had a terrible sore throat) and from a humane one. However, the nth evening I went to my parents’ house to pick up Vera, with a heavy heart and many thoughts in my mind, I just stop by the garden: the grass scent and the spring colors all around me made me feel better, out of the blue. So when I went inside and saw my little one with a tiny, broken flower for me, I understood that the beautiful things in life are these!

Fred Perry polo shirt
Tommy Hilfiger cardigan
Diesel joggjeans and belt
Hogan Rebel sneakers
Colmar waistcoat / MCS leather jacket
Hermès enamel bracelet

MUSIC: Sun Is Shining, Bob Marley
INSPIRATION: Keep your face to the sunshine and you cannot see a shadow (Helen Keller)

Nessun commento:

Posta un commento