mercoledì 24 febbraio 2016

Paths...

Alcuni momenti nella vita sono cruciali per comprendere la direzione che si vuole prendere. A portarci verso una scelta sono molte cose: i segnali che ci manda il corpo, le sensazioni (a livello emotivo) che si provano, l’atteggiamento di chi ci sta intorno, il momento in cui si è e, sì, anche il luogo nel quale ci si trova. Una scelta, in fondo, non è il primo mattoncino di qualcosa: è già da sola un piccolo muro di mattoni, creato sulla base di una lunga serie di riflessioni (eccoli, i veri mattoncini!). Per questo le opinioni che ci formiamo, le convinzioni che spingono le nostre scelte ed un po’ tutto quello che facciamo ha una complessità che, nello spazio tridimensionale, mi fa spesso pensare ai poliedri, cioè a solidi delimitati da un numero finito di facce. Per scegliere, cercate sempre di usare una faccia in più piuttosto che una in meno: ragionare non costa nulla e, anzi, aiuta a mantenere giovane la mente!

Some moments in life are crucial to understand the direction you want to take. Many things define a choice: the messages that our body send us, the feelings we have, the people’s behavior, the time and, of course, even the place where we are. After all, a choice is not the first brick to start something: it’s already a wall full of bricks, a wall we created based on serious reflections (here they are, the real bricks!). This is why our opinions, our believes and, more or less, all we do is like a prism, that’s to say a solid bound by a finite number of faces. To choose, do try to use one more face instead of one less: thinking is free and, actually, it helps to stay young!

AT.P.CO. shirt
Fred Perry jacket
Diesel joggjeans
Prada boots
Furla bag

MUSIC: Nessun Grado Di Separazione, Francesca Michielin
INSPIRATION: If you find a path with no obstacles, it probably doesn't lead anywhere (Frank A. Clark)

Nessun commento:

Posta un commento