martedì 2 febbraio 2016

Critics

Il mondo è pieno di critici. Esistono quelli che lo fanno di mestiere, in modo serio, e poi ci sono quelli che lo fanno perché giudicare gli altri è il loro sport preferito. I primi generalmente fanno della critica uno strumento di dibattito, atto a fornire sia un punto di vista diretto, sia eventuali spunti di miglioramento. I secondi, invece, sono gli opinionisti da bar: spesso le loro critiche non sono dirette, ma passano attraverso altri canali, altre persone. Io credo molto nell’importanza della critica, purché sia fatta al diretto interessato e permetta uno scambio equo. Solo confrontandosi in modo costruttivo si possono imparare cose nuove, arricchendosi sia umanamente che mentalmente.

The world is full of critics. Some of them are real experts, while the others are those who simply love judging. The first ones usually use the critique to open a debate, just to show both their direct point of view and possible suggestions for an improvement. The second ones, instead, are faultfinders: their critiques are often indirect, because they go through other people. I firmly believe in the critique’s importance, if it is addressed to the person concerned and if it allows a fair exchange. Only a loyal dialogue makes you learn new things, enhancing you both humanly and mentally.

Ralph Lauren sweater
Diesel joggjeans
Prada boots
Hogan bag
Colmar winter coat
Blumarine scarf

MUSIC: Take Your Time, Sam Hunt
INSPIRATION: Judging people does not define who they are. It defines who you are (Unknown)

Nessun commento:

Posta un commento