martedì 28 aprile 2015

Big City Lights

Sono davvero riflessiva in questo periodo. Ho iniziato a sentire il bisogno di nutrirmi di pensieri poco dopo la nascita di mia figlia. In primis, ho maturato la consapevolezza che una delle cose più belle dell’essere donna è proprio diventare madre, ma anche che una delle cose più belle dell’essere madre è che si rimane comunque donna. Un binomio che, quando vissuto in pieno, porta a considerare ogni cosa sotto aspetti nuovi. E sì, anche a cambiare priorità ed opinioni. Da madre non sono cambiata solo io, ma anche la percezione che tutte le persone hanno di me. Può essere un cambiamento in positivo o in negativo, ma mi ha permesso, in entrambi i casi, di sentirmi più forte e consapevole di ciò che desidero (per mia figlia e per la mia famiglia) e di quello che davvero non voglio…

I’ve been thoughtful recently. I’ve started feeling the need of thinking immediately after having my baby girl. First of all, I’ve understood that one of the most beautiful thing of being a woman is becoming a mother, and one of the most beautiful thing of being a mother is that you remain a woman. These two things, if fully lived, make you thinking in a different way. Moreover, they make you changing priorities and opinions. Being a mother changed me, but also people changed when it comes to me. This change was both positive and negative, but, in any case, it allows me to become stronger and conscious about my desires (for my daughter and my family) and about what I don’t really want…

 
Jogg jeans: Diesel  
Jacket: Sun68 
T-shirt: Romeo & Julieta – Egon Valdagno 
Sneakers: Hogan Rebel 
  
MUSIC: Sei Tu La Mia Città, Negramaro  
INSPIRATION: Sei tu la mia città, che mi spaventa quando è sera, che mi addormenta la mattina, mi ricorda di esser parte, uno solo in mezzo a tanti (Negramaro)

Nessun commento:

Posta un commento