martedì 23 luglio 2013

Boston

Seconda tappa del mio viaggio “on the road”, Boston è una delle città dove mi trasferirei senza esitazione. Ricca di vita, di verde e di luoghi interessanti, ha un sapore diverso da altri grandi città americane. Mentre luoghi come New York, Philadelphia e Washington DC ti danno l'idea di essere (in un certo senso) quasi troppo grandi, pur nella loro indiscutibile bellezza, Boston è davvero a misura d'uomo. Se dovessi consigliare cosa fare se avete occasione di trovarvi a Boston, non posso che iniziare col suggerirvi di percorrere a piedi il Freedom Trail, un percorso di circa 4 Km segnalato da una riga rossa di mattoncini a terra che vi porta a toccare i luoghi storici (legati all'Indipendenza) più importanti della città. Se, invece, avete voglia di fare un po' di sano shopping, optate per Washington Street (ricca di negozi) oppure per il grande centro commerciale “The Shops at Prudential Center”, ideale se piove perché tutto al coperto. Altra area da non perdere, anche perché sempre frequentatissima e ricca di artisti e band di strada, è il Quincy Market. Boston è anche famosa per i locali, che alla sera propongono spesso musica dal vivo che spazia dal blues al country fino al pop più recente. Non suggerisco nomi perché qualsiasi posto va bene per lasciarvi deliziare da gustose note! Per quanto concerne il look, se decidete di girare a piedi armatevi di scarpe da ginnastica, jeans, T-shirt e (a seconda della temperatura) felpa o giacca. Disponendo di un'auto, potete anche visitare la mitica università di Harvard, anche se io consiglio di valutare bene questa scelta perché le visite guidate proposte dagli studenti toccano internamente solo un edificio. La visita è più che altro un racconto sulla storia dell'università e su come oggi la vivono gli studenti.

Second stop-over of my “on the road” trip, Boston is one of the cities where I could live without doubts. Full of life, green spaces and interesting places, it has a different “taste” if compared to other big, American cities. If places like New York, Philadelphia and Washington DC give you the idea to be too big, even if absolutely stunning, Boston is people-oriented. If I have to suggest you what to do in Boston, the first thing is walk through the “Freedom Trail”, a red path of about 2.5 mile through downtown Boston that leads to a big number of historical sites (related to the Independence). If you prefer going shopping, you can choose Washington Street or the big mall “The Shops at Prudential Center”, ideal if it's raining because it's completely indoors. Another beautiful area, always well frequented (also by street artists and bands), is the Quincy Market. Boston is also famous for bars and clubs, where you can listen to music in the evening, choosing between blues, country, pop and so on. Go everywhere, because every place is good to listen to enjoyable keys! Talking about looks, if you walk always choose sneakers, jeans, T-shirts and (depending on temperature) a hoodie or a jacket. If you have a car, you can also visit Harvard University, even if I suggest you to well evaluate this choice because the guided tour (managed by students) are only outdoors (you can see a single room of one building inside). The visit is rather a short talk about the university's history and how the students live in there.


Jeans and T-shirt: Diesel
Sneakers: Nike
Scarf: MCS
Shoulder bag: Gab's


MUSIC: Can't You See, The Marshall Tucker Band
INSPIRATION: I like to listen. I have learned a great deal from listening carefully. Most people never listen (Ernest Hemingway)

Follow me on Kyoss Magazine   

Follow me on Bloglovin 

Nessun commento:

Posta un commento